Unlocked Music Festival – Musica e Legalità: l’unione tra musica e impegno nella lotta alle mafie

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Unlocked Music Festival - Musica e Legalità: l'unione tra musica e impegno nella lotta alle mafie

L’estate siciliana è stata segnata da Unlocked Music Festival, un evento con più di 10.000 biglietti venduti organizzato in una delle location più suggestive d’europa, il parco archeologico di Selinunte. Musica e legalità sono stati  i temi chiave del festival. Migliaia di giovani provenienti da tutta Europa si sono ritrovati a ballare sotto le note di un  artista conosciuto in tutto il mondo. Durante la giornata hanno avuto l’occasione di ascoltare le parole di ospiti che combattono quotidianamente contro la mafia e la violenza, i quali hanno ribadito e invitato la folla all’impegno nella lotta alle mafie e alla criminalità organizzata.

Immagine 1: Unlocked Music Festival - Musica e Legalità

Noi di Apical sosteniamo da sempre che i viaggi, gli eventi e le esperienze in ambito di sport, cultura, arte, scienza e turismo abbiano un enorme potere: unire le persone e creare un forte impatto sociale, ambientale e non solo.  Questo progetto ne è la dimostrazione.    

STORIA DEL FESTIVAL

I ragazzi di Unlocked organizzano il festival estivo da diversi anni. Dopo due anni di stop dovuti al Covid-19, nell’estate 2022 sono riusciti finalmente a ripartire con un ospite di grande spessore per il genere: l’artista Paul Kalkbrenner, dj tedesco di fama internazionale che con la sua musica ha emozionato diverse generazioni di ragazzi, si è esibito nel parco archeologico più grande d’Europa.

Immagine 2: Unlocked Music Festival - Musica e Legalità

MUSICA E LEGALITà

Abbiamo sostenuto questo enorme evento e vogliamo parlarne, oltre che per la star internazionale e la line up eccezionale che lo ha preceduto durante tutta la giornata, per un motivo in particolare.

Il festival fa infatti parte del progetto Musica e Legalità che ha come focus principale quello di avvicinare le nuove generazioni ai temi di legalità e giustizia, il tutto sempre attraverso la musica. L’iniziativa è stata promossa da Valeria Grasso, l’imprenditrice e testimone di giustizia che vive sotto scorta dopo avere denunciato il clan Madonia, una storica famiglia mafiosa del mandamento palermitano di San Lorenzo.

Immagine 3: Unlocked Music Festival - Musica e Legalità

LA LOTTA ALLE MAFIE

Sicuramente molto importante è il fatto che il festival sia stato organizzato in quello che una volta era il “regno” del boss latitante Matteo Messina Denaro. 

Sul palco, tra gli altri, abbiamo avuto il piacere di ascoltare anche il Capitano Ultimo, il colonnello dei carabinieri che nel 1993 arrestò Totò Riina

L’Ufficiale si è rivolto ai giovani presenti con parole di forte impatto: “Sono diventato uomo grazie alla Sicilia e al popolo siciliano. Abbiamo combattuto contro l’arroganza, la violenza, contro la mafia“.

Ha continuato poi con un invito: “La lotta alla mafia deve essere una lotta di popolo. Niente può fermare il vostro amore, la vostra rabbia, la vostra dolcezza, la vostra voglia di libertà. E quest’amore fa paura e devono avere paura di voi“.

Siamo entusiasti di aver partecipato al progetto perché crediamo che un evento del genere, con più di 10.000 biglietti venduti, abbia un enorme impatto sociale, soprattutto in una terra come la Sicilia.

Immagine 4: Unlocked Music Festival - Musica e Legalità

LA PARTECIPAZIONE DI APICAL

Proprio per questo, siamo stati entusiasti, quando il team di Unlocked ha deciso di collaborare con Apical per la creazione di un pacchetto completo che potesse fornire la migliore esperienza possibile ai partecipanti.

Anche il nostro pacchetto era all’insegna della sostenibilità e della promozione dei luoghi culturali. 

Le persone che hanno scelto di partire con noi hanno avuto, oltre ai biglietti per l’evento e per i due party connessi, la possibilità di alloggiare in un camping a soli 700 metri dal parco.

Il campeggio, come il resto, è stato scelto proprio per la sua sostenibilità: completamente immerso nella natura e in cui è possibile spostarsi a piedi.

Inoltre, è stato fornito un biglietto per effettuare la visita completa del parco archeologico più esteso d’europa, andando così a creare un impatto positivo sul territorio.

Anche tu crei impatto sociale attraverso le esperienze che offri?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Entra in contatto con noi

Ciao! Vuoi conoscerci meglio, ma sei di fretta?

Oppure se hai più di tempo e vuoi raccontarci il tuo progetto:

Regolamento e procedure anti Covid19

La partecipazione a TUTTI gli eventi organizzati da Apical prevede l’accettazione, da parte del partecipante, del seguente regolamento disciplinare, in cui sono elencate le Misure di prevenzione e protezione per evitare la diffusione da coronavirus – Covid-19.

Per tale motivo il partecipante agli eventi Apical:

– assicura di rispettare le Misure di contenimento della diffusione del COVID-19 espresse

nell’articolo 1 del decreto-legge n. 33 del 16 maggio 2020, ed è a conoscenza delle sanzioni, in caso di mancato rispetto, espresse nell’art 2 del suddetto decreto;

– è a conoscenza del decreto-legge n. 6 del 23 febbraio 2020, articolo 1, lett. h) e i), che

preclude l’accesso ad ogni attività a chiunque sia Positivo al COVID-19 e a chiunque, negli

ultimi 14 giorni abbia avuto contatti con soggetti risultati positivi al COVID-19 o provenga da zone a rischio secondo le indicazioni dell’OMS;

– in presenza di febbre (oltre 37.5°) o altri sintomi influenzali, ha l’obbligo di rimanere al

proprio domicilio e di chiamare il proprio medico di famiglia e/o l’autorità sanitaria;

– se ha eseguito un tampone, per accertare positività o meno al COVID-19, di cui non ha ancora esito, ha l’obbligo di non prendere parte all’attività;

– accetta di sottoporsi, prima dell’inizio dell’attività, al controllo della temperatura eseguito dalla guida. Qualora risultasse uguale o superiore a 37.5° accetta di non prendere parte all’attività.

Il partecipante deve inoltre rispettare le ulteriori norme disciplinari stabilite da Apical:

– obbligo di indossare mascherina, qualora non fosse possibile rispettare la distanza minima di 1 metro dagli altri partecipanti e avere sempre con sé un gel igienizzante a base alcolica da utilizzare in tutte le occasioni, dove necessario.

– niente abbracci e strette di mano.

– rispetto delle distanza minima di 1 metro tra ogni partecipante.

– divieto di uso promiscuo di bottiglie e bicchieri.

– obbligo di informare immediatamente la Guida in caso di qualsiasi malessere o sintomo
 influenzale dovesse sopravvenire durante l’escursione.

Con l’accettazione del regolamento il partecipante dichiara di essere stato compiutamente informato da Apical in merito alle procedure anti Covid da rispettare ed esonera e manleva formalmente Apical da qualsiasi responsabilità di qualsiasi titolo e/o genere e/o natura e/o efficacia, derivante dalla violazione, da parte del partecipante medesimo, delle prescrizioni contenute nel “regolamento e procedure anti Covid” sopra citato.

Scopri Apical in 60 secondi

Nicola – CEO di Apical