La burocrazia nel mondo delle esperienze

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

La burocrazia nel mondo delle esperienze

Lavorare in modo corretto è complicato, ci sono assicurazioni, fatture e contratti da fare, bisogna gestire i fornitori, i dati degli utenti e i pagamenti in modo sicuro e serio

Per chi parte da zero la burocrazia rappresenta il primo  problema difficile.. ma a dire il vero nessuno la prende sotto gamba, anzi..

C’è molta responsabilità e questo è un segnale positivo perché essere professionali significa dare valore alle persone e, ovviamente, abbassare i propri rischi.

Questo post simula una conversazione ricorrente nei meeting con i progetti che si candidano al Pilot Program.

 

Perché ricorrente?

 

Beh perché…

nel mondo delle esperienze sempre più spesso le cose innovative vengono immaginate e create da chi del turismo non ha mai fatto parte.

 

Ci sono persone, associazioni, aziende di eventi, insegnanti della qualsiasi e “semplici” appassionati dei propri territori che inventano cose fantastiche, il nostro dovere è supportarl* perché i loro valori e il bagaglio di innovazione che portano con sé sono aria pura e fresca per le industrie travel.

Lavorare in modo corretto è complicato, ci sono assicurazioni, fatture e contratti da fare, bisogna gestire i fornitori, i dati degli utenti e i pagamenti in modo sicuro e serio.

Poi c’è la contabilità che nel turismo funziona in modo curioso, il famoso 74-Ter disciplina la contabilità in modo così diverso che spesso il nostro bravissimo commercialista del cuore a un certo punto non riesce più a seguirci..

ecc. ecc. ecc.

Questo non è un post in cui si spiega tutto, sarebbe davvero complicato e ci vorrebbe moooolto spazio.

Questo è un post in cui ci complimentiamo con la nuova generazione di Creators che dimostra responsabilità e serietà come mai avevamo visto prima.

 

La generazione degli “abusivi” non è questa, ci sono ancora di sicuro ma molto meno che in passato.

Tanto dipende anche dal fatto che è indispensabile oggi accettare pagamenti digitali e questo rende improbabile fare furbata, ma non solo..

Io ci vedo un gran rispetto da parte dei nuovi verso chi il turismo lo fa di professione da sempre, verso i propri ospiti e più in generale verso il concetto di professionalità.

In Apical adoriamo aiutare tutti a partire bene, sicuri e preparati..

Per questo oltre al supporto e alla tecnologia, nel 2019 ci siamo dotati della nostra licenza travel che mettiamo a disposizione di chi ancora non è pronto ad averne una propria.

Evviva la professionalità dei futuri professionisti 😉

 

Inizia con il Pilot Program

Entra in contatto con noi

Ciao! Vuoi conoscerci meglio, ma sei di fretta?

Oppure se hai più di tempo e vuoi raccontarci il tuo progetto:

Regolamento e procedure anti Covid19

La partecipazione a TUTTI gli eventi organizzati da Apical prevede l’accettazione, da parte del partecipante, del seguente regolamento disciplinare, in cui sono elencate le Misure di prevenzione e protezione per evitare la diffusione da coronavirus – Covid-19.

Per tale motivo il partecipante agli eventi Apical:

– assicura di rispettare le Misure di contenimento della diffusione del COVID-19 espresse

nell’articolo 1 del decreto-legge n. 33 del 16 maggio 2020, ed è a conoscenza delle sanzioni, in caso di mancato rispetto, espresse nell’art 2 del suddetto decreto;

– è a conoscenza del decreto-legge n. 6 del 23 febbraio 2020, articolo 1, lett. h) e i), che

preclude l’accesso ad ogni attività a chiunque sia Positivo al COVID-19 e a chiunque, negli

ultimi 14 giorni abbia avuto contatti con soggetti risultati positivi al COVID-19 o provenga da zone a rischio secondo le indicazioni dell’OMS;

– in presenza di febbre (oltre 37.5°) o altri sintomi influenzali, ha l’obbligo di rimanere al

proprio domicilio e di chiamare il proprio medico di famiglia e/o l’autorità sanitaria;

– se ha eseguito un tampone, per accertare positività o meno al COVID-19, di cui non ha ancora esito, ha l’obbligo di non prendere parte all’attività;

– accetta di sottoporsi, prima dell’inizio dell’attività, al controllo della temperatura eseguito dalla guida. Qualora risultasse uguale o superiore a 37.5° accetta di non prendere parte all’attività.

Il partecipante deve inoltre rispettare le ulteriori norme disciplinari stabilite da Apical:

– obbligo di indossare mascherina, qualora non fosse possibile rispettare la distanza minima di 1 metro dagli altri partecipanti e avere sempre con sé un gel igienizzante a base alcolica da utilizzare in tutte le occasioni, dove necessario.

– niente abbracci e strette di mano.

– rispetto delle distanza minima di 1 metro tra ogni partecipante.

– divieto di uso promiscuo di bottiglie e bicchieri.

– obbligo di informare immediatamente la Guida in caso di qualsiasi malessere o sintomo
 influenzale dovesse sopravvenire durante l’escursione.

Con l’accettazione del regolamento il partecipante dichiara di essere stato compiutamente informato da Apical in merito alle procedure anti Covid da rispettare ed esonera e manleva formalmente Apical da qualsiasi responsabilità di qualsiasi titolo e/o genere e/o natura e/o efficacia, derivante dalla violazione, da parte del partecipante medesimo, delle prescrizioni contenute nel “regolamento e procedure anti Covid” sopra citato.

Scopri Apical in 60 secondi

Nicola – CEO di Apical