Il mondo ha bisogno di esperienze trasformative

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Il mondo ha bisogno di esperienze trasformative

La community di Apical

Chi sono i Creators di esperienze?


In una stanza ci sono 7 persone che non si conoscono e iniziano a parlare.


La direttrice di un centro culturale, un istruttore di snowboard, una promoter di festival musicali, un esperto di cultura del cibo, una scienziata e divulgatrice, un insegnante di yoga e una cooperante.
Per rompere il ghiaccio si fanno un po’ le solite domande e ognuno racconta del proprio lavoro e della propria vita, tutte storie diverse, quasi reciprocamente aliene.
Poi una persona chiede a un’altra “perché”, perché fai ciò che fai?


Tutti rispondono a turno e ascoltandosi sorridono, si accorgono che ognuna delle loro storie (aliene) condivide la stessa identica matrice, solo con vestiti diversi.


Avevano più o meno dato tutti questa risposta:
“Amo ciò che faccio, è il mio modo di coinvolgere le persone in esperienze che possano renderle felici e offrire loro l’opportunità di apprendere qualcosa di sé e del mondo”


Curioso, ma pensandoci bene ci sono milioni di persone nel mondo che usano i linguaggi più disparati: arte, sport, scienza, cultura, turismo, … per creare esperienze felici e capaci di trasformare la vita delle persone.
Un sacco di gente, un cosmo di idee, creatività e competenze capace di agire sul progresso del mondo parlando con le persone, una alla volta.
Le chiamiamo industrie trasformative e pensiamo che proprio ora, in questa fase storica così delicata e complessa, ci sia un enorme bisogno di loro.
.

Perché c’è bisogno di creare esperienze trasformative?

Apical è una startup è una community, l’abbiamo fondata perché pensiamo che la società sia piena di persone e organizzazioni capaci di creare esperienze straordinarie e veramente trasformative e di questo c’è bisogno.

Perché il loro impatto unito possa moltiplicarsi.
Perché insieme si possa agire per una società più inclusiva, più equa, più attenta e più capace di prendersi cura.

Sappiamo però che ci sono enormi sfide da affrontare nel percorso che porta da un’idea a un progetto sostenibile e che non tutt* hanno le risorse, le competenze, il network necessari per farcela.

Per questo abbiamo creato Apical Pilot Program
Il Pilot è un programma di accelerazione di 6 mesi, basato sul metodo startup e il lavoro in gruppo, disegnato per spingere la crescita, ridurre i costi e i rischi di ogni progetto.

È aperto a tutti i linguaggi trasformativi: sport, cultura, arte, scienza e turismo, ma non solo.

Quali sono i requisiti?

Non ci sono requisiti di accesso, solo due condizioni:

  1. I/Le Creator pensano come noi che creare esperienze sia una forma di innovazione sociale ed è questo ciò che li/e motiva
  2. I/Le Creator hanno la capacità di creare esperienze sostenibili, trasformative e innovative.

Abbiamo bisogno di tutt*, crediamo davvero che le industrie trasformative, unite, possano creare un’enorme impatto sociale e produrre un reale cambiamento.

Per questo abbiamo voluto che il programma fosse davvero inclusivo e adatto anche a chi è sol*, ha un altro lavoro di giorno e poco tempo da dedicare.

Come funziona?

Il piano di lavoro prevede 1 incontro settimanale alle 18.30 con un carico di lavoro di 1 ora in media al giorno ed è accessibile anche a chi non ha partita iva.

Inoltre il Pilot include libero accesso ai servizi Apical: direzione amministrativa e travel + piattaforma e-commerce, per permettere ai partecipanti di lavorare professionalmente fin dall’inizio, senza pensieri o investimenti da sostenere.

Siamo Apical, startup e community in cui i/le Creator di esperienze trasformative possono trovare la propria casa e tutto il necessario per crescere.

Non vediamo l’ora di conoscerti!

Scopri Apical Pilot Program

Entra in contatto con noi

Ciao! Vuoi conoscerci meglio, ma sei di fretta?

Oppure se hai più di tempo e vuoi raccontarci il tuo progetto:

Regolamento e procedure anti Covid19

La partecipazione a TUTTI gli eventi organizzati da Apical prevede l’accettazione, da parte del partecipante, del seguente regolamento disciplinare, in cui sono elencate le Misure di prevenzione e protezione per evitare la diffusione da coronavirus – Covid-19.

Per tale motivo il partecipante agli eventi Apical:

– assicura di rispettare le Misure di contenimento della diffusione del COVID-19 espresse

nell’articolo 1 del decreto-legge n. 33 del 16 maggio 2020, ed è a conoscenza delle sanzioni, in caso di mancato rispetto, espresse nell’art 2 del suddetto decreto;

– è a conoscenza del decreto-legge n. 6 del 23 febbraio 2020, articolo 1, lett. h) e i), che

preclude l’accesso ad ogni attività a chiunque sia Positivo al COVID-19 e a chiunque, negli

ultimi 14 giorni abbia avuto contatti con soggetti risultati positivi al COVID-19 o provenga da zone a rischio secondo le indicazioni dell’OMS;

– in presenza di febbre (oltre 37.5°) o altri sintomi influenzali, ha l’obbligo di rimanere al

proprio domicilio e di chiamare il proprio medico di famiglia e/o l’autorità sanitaria;

– se ha eseguito un tampone, per accertare positività o meno al COVID-19, di cui non ha ancora esito, ha l’obbligo di non prendere parte all’attività;

– accetta di sottoporsi, prima dell’inizio dell’attività, al controllo della temperatura eseguito dalla guida. Qualora risultasse uguale o superiore a 37.5° accetta di non prendere parte all’attività.

Il partecipante deve inoltre rispettare le ulteriori norme disciplinari stabilite da Apical:

– obbligo di indossare mascherina, qualora non fosse possibile rispettare la distanza minima di 1 metro dagli altri partecipanti e avere sempre con sé un gel igienizzante a base alcolica da utilizzare in tutte le occasioni, dove necessario.

– niente abbracci e strette di mano.

– rispetto delle distanza minima di 1 metro tra ogni partecipante.

– divieto di uso promiscuo di bottiglie e bicchieri.

– obbligo di informare immediatamente la Guida in caso di qualsiasi malessere o sintomo
 influenzale dovesse sopravvenire durante l’escursione.

Con l’accettazione del regolamento il partecipante dichiara di essere stato compiutamente informato da Apical in merito alle procedure anti Covid da rispettare ed esonera e manleva formalmente Apical da qualsiasi responsabilità di qualsiasi titolo e/o genere e/o natura e/o efficacia, derivante dalla violazione, da parte del partecipante medesimo, delle prescrizioni contenute nel “regolamento e procedure anti Covid” sopra citato.

Scopri Apical in 60 secondi

Nicola – CEO di Apical