3 Agosto, 2020

Come con Apical abbiamo dato il via al nostro progetto di esperienze: Jauntree

All’inizio non è facile: organizzare e vendere esperienze online da zero per molti è a tutti gli effetti impossibile. Dai costi legati alla fondazione del progetto e alla burocrazia, passando per gli adempimenti amministrativi e alla direzione tecnica capita a molti di fermarsi ancora prima di partire. Apical è la startup tecnologica che crede fermamente che i migliori creator, anche se ai primi passi, meritino il massimo del supporto.

La storia di Mirko Pagliarini e Francesco Filipponi, che è innanzitutto la storia di Jauntree, è la storia di un gruppo di amici che stanno facendo del loro sogno il proprio lavoro. Alla base di Jauntree c’è ovviamente tanto impegno, e anche qualche errore, ma anche una collaborazione speciale con tutto il team di Apical, che non ha appena ha colto le potenzialità ha investito energie e tempo per spingere al massimo il progetto e aiutarlo a crescere.

Jauntree nasce da un’esperienza in Australia, dove Mirko, Francesco e i loro amici (diventati poi partner), partiti per quella che credevano sarebbe stata una semplice vacanza, colgono il potere trasformativo delle esperienze fatte insieme ai compagni di viaggio: “Intorno ad una sessione di surf o di canyoning – spiega Mirko – le persone condividono le emozioni, gli interessi e si legano fra di loro. C’è molto di più di quanto si possa pensare dietro ogni singola esperienza, e così ci siamo convinti che il contatto con altri simili in mezzo alla natura potesse diventare una missione in grado di migliorare noi e gli altri, gradualmente abbiamo realizzato che potevamo essere noi stessi ad organizzare pacchetti e così abbiamo dato vita a Jauntree”. 

La voglia di regalare un segno indelebile alle persone organizzando viaggi ed esperienze tuttavia ai primi passi, come spesso succede, si è scontrata con la difficoltà di gestire tutto ciò che gravita intorno all’organizzazione effettiva delle attività: licenze, assicurazioni, sistemi di booking e pagamento spesso convincono i più a non procedere. “Con Apical ho avuto un aiuto che credo fermamente sia stato fondamentale. Innanzitutto ho trovato un team disposto a credere in noi, e solo questo per me è stato davvero importante. Poi ho trovato un aiuto concreto per orientarmi, per ottenere il massimo del supporto amministrativo e potermi concentrare al meglio sul progetto”.  
Apical è una startup e un tour operator la cui missione è quella di far nascere progetti con alto potenziale trasformativo o far crescere chi è già sul mercato fornendo tecnologia frontend e backend innanzitutto, ma anche direzione tecnica, amministrazione e rapporti con i fornitori, garantendo per i viaggiatori e gli organizzatori alti standard di qualità e sicurezza in ogni fase, dalla prenotazione al cuore dell’attività. 

Apical è anche una community su Facebook di centinaia di fantastici creator, tra cui Mirko e Francesco, che ogni giorno si confrontano sulle proprie esperienze. 

“La crisi del Covid-19, come a tutti credo, inizialmente ci ha tagliato le gambe. Il settore esperienziale è sicuramente stato fra i più colpiti ma tutto sommato credo che per noi sia stata un’esperienza costruttiva. Paradossalmente lo stop imposto dalla pandemia ci ha dato modo di fermarci e ripensare al nostro prodotto migliorandoci: prima vendevamo i nostri pacchetti direttamente proponendoli ad un pubblico che ci conosceva a malapena. Oggi abbiamo capito che costruire una community è importante e così abbiamo distribuito sondaggi e pre-iscrizioni chiedendo alla nostra audience quali esperienze avrebbero preferito vivere e abbiamo creato un gruppo di oltre 100 membri. Questo cambio di paradigma ci ha permesso di crescere e di poter lanciare un nostro progetto, che domenica 26 luglio ha registrato il suo primo tutto esaurito! Ripartire dalle persone è un modo per ascoltarle e creare fedeltà: Jauntree da questa intuizione ne è uscita davvero rafforzata. Ovviamente tutto questo è stato possibile grazie ad Apical, la startup che ha creduto in noi e che ci ha permesso di avere le carte in regola e la tecnologia per crescere”. 

Jauntree oggi opera in Liguria e organizza esperienze in mezzo alla natura: surf, trekking, canyoning e climbing. “Abbiamo richieste da tutta Italia di membri che vorrebbero partecipare alle nostre iniziative e aspettano il lancio nelle proprie regioni. Presto arriveremo, anche se la nostra ambizione è ovviamente quella di arrivare all’estero. Comunque vada per noi è un’avventura incredibile e siamo davvero felici di aver trovato la startup Apical, che in questi mesi ci ha permesso non solo di nascere ma anche di maturare e crescere!”. 

Vuoi leggere altri contenuti come questo? Entra nella nostra community!

Costruire una “nuova normalità”: come aiutare la vostra azienda ad abbracciare il cambiamento

Mentre ci prepariamo ad affrontare un altro mese di pandemia globale, non sembra esserci molto di normale nella nostra vita in questo momento. Ogni giorno porta alle aziende di ogni tipo e dimensione nuove informazioni e nuove sfide. Il cambiamento è rapido e ci costringe a ripensare e a rimodellare ciò che consideriamo il business “come al solito”.

Read More »

Costruire un’industria più equa: 3 modi per farlo grazie a un marketing mirato

Mentre i brand e i marketer parlano ai clienti che si trovano a navigare nella lotta per l’equità razziale, una cosa è diventata chiara: la nostra capacità di comprendere la necessità di cambiamento in questo momento – e il modo in cui agiamo, in questo momento – ha il potere di costruire un’industria più equa e orientata verso obiettivi precisi anche per il futuro.

Read More »